Eroi

Oltre i limiti: Freddie Meadows

Massime prestazioni su qualsiasi terreno: l’obiettivo della nuova BMW X3. Tre storie, tre diversi modi di vivere la curiosità e l’avventura. Una serie dedicata al piacere di scoprire nuove strade. Questa volta, lo svedese Freddie Meadows ci parla della sua specialità: il surf nelle gelide acque del nord.

Ritratto
Dirk Bruniecki

Tutto è cominciato quando avevo 14 anni. Da allora, il surf è sempre stato in cima ai miei pensieri. Ogni centesimo che avevo a disposizione lo investivo nello sport. A un certo punto sono riuscito a convincere mia madre ad accompagnarmi al mare anche nei mesi invernali, perfino con la neve. E poi ho cominciato a praticare il surf in acque sempre più fredde, per esempio in Norvegia a nord del circolo polare artico oppure alle isole Fær Øer. Certo, non corrisponde all’immagine classica del surfista su una spiaggia esotica, ma del resto io sono nato e cresciuto in Svezia: per me è stata una scelta quasi naturale.

«Era l’onda più grande, più possente, più spaventosa che avessi mai visto - e la più magica.»

Freddie Meadows 

Per molti, freddo, ghiaccio e tute in neoprene hanno poco a che vedere con il surf. Freddie Meadows è di diverso avviso.

Il surf in acque fredde è una sfida estrema. Alcuni anni fa mi sono ritirato temporaneamente dalle competizioni e da allora abito di nuovo in Svezia. Praticamente vivo nella mia BMW, sempre in giro per le regioni più settentrionali e più fredde del pianeta in cerca dell’onda perfetta. Anche quest’anno ho passato più notti in macchina che nel mio letto: l’auto è la mia compagna di avventure. In Scandinavia il tempo cambia molto rapidamente, a volte viaggio per ore e all’ultimo momento sono costretto a rinunciare. Anche se manca solo mezz’ora all’arrivo e il tempo sembra perfetto, è meglio non fidarsi troppo: una volta sul posto, il mare potrebbe non essere ideale.

«Sono stato per quasi sei ore in quell’acqua gelata, appena un grado sopra zero, e quando sono uscito ero l’uomo più felice del mondo.»

Con la nuova BMW X3 in cerca dell’onda perfetta.

Con la nuova BMW X3 in cerca dell’onda perfetta.

Due anni e mezzo fa sono partito con alcuni amici per una spedizione lungo le coste svedesi, come sempre a bordo della mia BMW. Siamo arrivati in una zona che nessuno di noi conosceva e per tre giorni l’abbiamo esplorata per bene, guidando attraverso le foreste e studiando la costa palmo a palmo. E al mattino del quarto giorno l’abbiamo vista: un’onda così bella da farci venire le lacrime agli occhi per la commozione. L’abbiamo chiamata Walhalla: era l’onda più grande, più possente, più spaventosa, più bella, più magica che avessi mai visto in Svezia. Sono stato per quasi sei ore in quell’acqua gelata e quando sono uscito ero l’uomo più felice del mondo.


Perfetta compagna di avventure: la nuova BMW X3 ha qualità offroad ancora più spiccate e tanti dettagli tipici del segmento di lusso.

Dati tecnici

BMW X3 M40i

Cilindrata cm3
Cilindri

2998
6

Potenza
kW (CV)

265 (360)

Coppia Nm

500

Velocità massima

250

Accelerazione
0-100km/h

4,8

Consumo di carburante in l/100 km
ciclo urbano
extraurbano
combinato


11,1-10,8
7,0-6,7
8,4-8,2

Emissioni di CO2
g/km (ciclo combinato)


193 - 188

11/03/2017